Racconto astratto (Immaginario mediterraneo)

“Non ho niente da dire”, pensa, guardando il cielo annuvolato. Chissà se per distrarlo dalla sua malinconia, chissà se per spezzare la noia del percorso in autostrada, lei gli ha chiesto della mostra visitata nel pomeriggio. Niente da dire, pensa, intendendo “niente da raccontare”, cioè niente che valga la pena d’essere raccontato. Certo, sui quadri…

Di Giuseppe Frazzetto 26 Settembre 2019 0

Nota su Giorgio Agamben, Categorie italiane. Studi di poetica e di letteratura

Si sarebbe tentati di sostenere che Categorie italiane. Studi di poetica e di letteratura (pubblicato nel 2010 da Laterza con una postfazione di Andrea Cortellessa) sia una testimonianza autobiografica – un’autobiografia intellettuale, beninteso.[1] Del resto, una diade autobiografia / teoria potrebbe appartenere alle polarità che sono care al filosofo, e di cui si sostanzia il…

Di Giuseppe Frazzetto 22 Settembre 2019 0

Realismo traslatorio 1. Tutti GOSU

Realismo traslatorio è la definizione provvisoria d’un fenomeno dilagante nell’ambito dell’esperienza della vita odierna. Si tratta d’una definizione provvisoria in quanto una concettualizzazione del fenomeno è ancora solo agli inizi. Per comprendere il senso della definizione (e per comprendere il legame di questo contributo col tempo dell’ipnosi e dell’incantamento) forse occorre mettere tra parentesi il…

Di Giuseppe Frazzetto 19 Settembre 2019 0

Valentina Di Miceli recensisce Artista sovrano

In un’epoca come quella odierna, in cui i confini geografici e culturali vengono messi continuamente in discussione, modificati, ampliati, ri-semantizzati, il nuovo libro di Giuseppe Frazzetto Artista Sovrano. L’arte contemporanea come festa e mobilitazione risintonizza la posizione di un ideale navigatore nello sconfinato ‘Stato’ dell’Arte. Quali i confini? Quale morfologia? Ma soprattutto da chi è…

Di Giuseppe Frazzetto 19 Settembre 2019 0

Il più antico programma dell’arte contemporanea

Il titolo di questa voce richiama ovviamente Il più antico programma sistematico dell’idealismo tedesco. Non si tratta di un’associazione pretestuosa, in quanto si discuterà brevemente di Hölderlin.[1] Non discuteremo di quel testo. Suggeriremo invece che il più antico programma dell’arte contemporanea sia preannunciato nella delineazione, dovuta a Hölderlin, del rapporto tragico fra organico e aorgico.…

Di Giuseppe Frazzetto 16 Settembre 2019 1

Salvatore Sequenzia, Il silenzio delle Erinni. Insidie, assedi, seduzioni dell’arte contemporanea (Nota su Artista sovrano).

Dopo una lettura ruminativa, ripiegata, esaltante e perigliosa prende corpo questa  tardiva nota sul saggio ( Artista sovrano. L’arte contemporanea come festa e come mobilitazione, Fausto Lupetti Editore, 2017) che  Giuseppe Frazzetto ha dedicato ai dispositivi dell’arte contemporanea, ai suoi attanti, ai suoi agenti, alla sua semiosfera; alle espansioni e alle estensioni nei mille plateaux…

Di Giuseppe Frazzetto 5 Settembre 2019 0

Corrado Peligra recensisce “Artista sovrano”

Il libro è una lotta contro abitudini, ovvietà, inerzie, univocità e ‘ritualità’ che segnano oggi la conoscenza dell’arte. Una volta si sarebbe detto: ‘rivoluzionario’. Parliamo di “Artista sovrano” di Giuseppe Frazzetto, recentemente pubblicato da Lupetti di Bologna. C’è stato un momento, esplicito nelle avanguardie storiche ma per Frazzetto apparso già “all’interno del nesso Neoclassicismo-Romanticismo” (ecco…

Di Giuseppe Frazzetto 5 Settembre 2019 0