Sul resistere

“Resistere” è forse il verbo che meglio si adatta ad alcune pulsioni odierne. E a non poche costrizioni. Resistere: ovvero saper vivere la durata. Fuggire da qualcosa da cui non si può fuggire. Farsi agio in un disagio. Ribaltare il dolore: elaborarlo nell’impossibile. Il dolore è un presente (un dono)? O qualcosa di perfetto (ovvero passato)? Fra quel presente…

Di Giuseppe Frazzetto 26 Aprile 2020 0

Sindrome dell’Apocalisse [Un’anticipazione]

Da qualche settimana nei nostri discorsi “occidentali” (sulla rete, nonché sulla stampa) una parola ricorrente è Apocalisse. Non sorprende. Là dove c’è incertezza e scarsa possibilità di previsione può subentrare la risoluzione improvvisa, la catastrofe. Non sorprende, d’altra parte, in quanto elaborazioni filosofiche di primo livello su tematiche apocalittiche e catecontiche sono tutt’altro che infrequenti…

Di Giuseppe Frazzetto 14 Novembre 2019 0

Realismo traslatorio 2. Epiche implose: la Settima e l’Ottava Stagione di Games of Thrones; Star Wars: Gli ultimi Jedi; Ready Player One

Accenneremo a una modalità dominante della narrativa filmica e televisiva odierna. Ne inseguiremo alcune tracce in varie occorrenze, ovvero nella Settima e nell’Ottava Stagionedi Games of Thrones (lo indicheremo come: GoT), in Star Wars: Gli ultimi Jedi e in Ready Player One (il film, tratto dall’omonimo romanzo di Ernest Cline, del 2011). Definiremo tale modalità…

Di Giuseppe Frazzetto 14 Novembre 2019 0

Classicità di Piero Guccione

Piero Guccione è stato un pittore classico. Si badi, la sua “classicità” non aveva un intento polemico, antimoderno (come accadde ad esempio per De Chirico, un antimoderno in fin dei conti modernista): si trattava per lui di scandagliare percorsi culturali e artistici (e perfino antropologici) alla ricerca di qualcosa che di solito ritroviamo nell’attitudine dei…

Di Giuseppe Frazzetto 2 Novembre 2019 0

Per Sylvia Plath [1992]

Sylvia Plath, Lettere alla madre [Letters Home: Correspondence 1950–1963] Nel 1950 Sylvia va a studiare allo Smith College, e comincia a scrivere le sue lettere alla madre Aurelia. Sconvolgente testimonianza. Sylvia è la più grande, Sylvia in fondo sente d’essere “un simbolo della terribile beltà della morte, e del paradosso per cui più si vive…

Di Giuseppe Frazzetto 27 Ottobre 2019 0

Tre aforismi per Nagasawa [1999]

1. Se fossi un alchimista, direi che in alcune opere di Nagasawa si espone un’anima metallica. [Glossa. Tuttavia, intrecciando queste linee metaforiche di pensiero, cosa potrà mai significare “anima metallica”? La risposta potrebbe iniziare dall’elenco di ciò che di sicuro non è: cedevole, ad esempio, o effimera, oppure leggera. L’ultimo attributo fa venire alla mente…

Di Giuseppe Frazzetto 26 Ottobre 2019 0

Prefazione a Chiara Tinnirello, “Singolarità estetica”

[Koyaanisqatsi, o del Sublime Isterico, prefazione a Chiara Tinnirello, Singolarità estetica. Prassi mimetiche tra arte e filosofia da Nietzsche a Nancy, Petite Plaisance, Pistoia 2010]. In suo versante interno-esterno, il pensiero può dirsi forse estraneo alla storia: ha genesi, durata e talvolta conclusione, ovvero oblio, e però è extra-storico, come un teorema o un sasso.…

Di Giuseppe Frazzetto 11 Ottobre 2019 0

Giuseppe Condorelli, L’antiromanzo dell’arte. Riflessioni su “Artista sovrano”

Quando l’ex bigliettaio del MoMa, Jeff Koons, l’artista più pagato del mondo (91 milioni di dollari per il suo coniglietto d’acciaio) aveva affermato di essere “il Re dell’arte”, il filosofo dell’arte Giuseppe Frazzetto già da tempo aveva intuito e affrontato le questioni relative a questa mutazione epocale all’interno del mondo-arte: ovvero dall’artista “artigiano” a quello…

Di Giuseppe Frazzetto 29 Settembre 2019 0

Giuseppe Lazzaro Danzuso discute di “Artista sovrano” e di “Molte vite in multiversi”

Artista sovrano “Il nuovo paradigma dell’arte postula una specifica connessione arte-vita come mimesi di alcuni tratti dell’atteggiamento contemporaneo rispetto alla vita”. Giuseppe Frazzetto ha dovuto costruirsi una scrittura a un tempo antica e innovativa per illustrare, tra contraddizioni e conflitti, l’Universo mondo della postcontemporaneità che galleggia in quel presente assoluto che l’autore ha già descritto in Molte…

Di Giuseppe Frazzetto 29 Settembre 2019 0