Mese: Ottobre 2019

Per Sylvia Plath [1992]

Sylvia Plath, Lettere alla madre [Letters Home: Correspondence 1950–1963] Nel 1950 Sylvia va a studiare allo Smith College, e comincia a scrivere le sue lettere alla madre Aurelia. Sconvolgente testimonianza. Sylvia è la più grande, Sylvia in fondo sente d’essere “un simbolo della terribile beltà della morte, e del paradosso per cui più si vive…

Di Giuseppe Frazzetto 27 Ottobre 2019 0

Tre aforismi per Nagasawa [1999]

1. Se fossi un alchimista, direi che in alcune opere di Nagasawa si espone un’anima metallica. [Glossa. Tuttavia, intrecciando queste linee metaforiche di pensiero, cosa potrà mai significare “anima metallica”? La risposta potrebbe iniziare dall’elenco di ciò che di sicuro non è: cedevole, ad esempio, o effimera, oppure leggera. L’ultimo attributo fa venire alla mente…

Di Giuseppe Frazzetto 26 Ottobre 2019 0

Prefazione a Chiara Tinnirello, “Singolarità estetica”

[Koyaanisqatsi, o del Sublime Isterico, prefazione a Chiara Tinnirello, Singolarità estetica. Prassi mimetiche tra arte e filosofia da Nietzsche a Nancy, Petite Plaisance, Pistoia 2010]. In suo versante interno-esterno, il pensiero può dirsi forse estraneo alla storia: ha genesi, durata e talvolta conclusione, ovvero oblio, e però è extra-storico, come un teorema o un sasso.…

Di Giuseppe Frazzetto 11 Ottobre 2019 0